Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Serie A

Pagelle Napoli Udinese: Osimhen la vince da solo, Spalletti la cambia nell’intervallo

napoli udinese pagelle voti commenti

Napoli Udinese pagelle – Gentili lettrici e lettori di napolicalciomercato.it, benvenuti alle pagelle di Napoli Udinese. Il match si è concluso con il risultato di 2-1. Una vittoria in rimonta per la squadra di Spalletti che aveva chiesto una prova di coraggio ai suoi. La prova di coraggio è arrivata dopo un inizio di gara assolutamente non perfetto.

Nel secondo tempo Osimhen è riuscito a rimettere in piedi una partita che avrebbe potuto sancire l’uscita dalla corsa scudetto del Napoli nei confronti di Inter e Milan. Ottima, comunque, la prova dell’Udinese che anche senza obiettivi specifici in campionato esce a testa altissima dallo stadio Maradona.

NON PERDERTI TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE: seguici su GOOGLE NEWS!

Pagelle Napoli Udinese

  • Ospina 6.5: si fa trovare puntuale sul colpo di testa di Pablo Mari. In uscita dà sicurezza al reparto e tiene il risultato in equilibrio quando l’Udinese a tratti domina in campo nel primo tempo.
  • Di Lorenzo 6.5: pesca Osimhen al 63′ con una palla perfetta per il raddoppio degli azzurri. Nel secondo tempo rialza una partita cominciata in maniera non del tutto perfetta. Dal 78′ Zanoli SV.
  • Rrahmani 6: brutto cliente Beto, tanta corsa e grande caparbietà. Ma lui se la cava bene e riesce a tenerlo con forza e astuzia.
  • Koulibaly 6.5: suo il primo pericolo per la porta di Silvestri, al 12′ su calcio d’angolo svetta di testa, ma il tiro viene gestito dal portiere dell’Udinese.
  • Mario Rui 6: non stringe su Deulofeu e segue la linea, ma senza nessun uomo, sul gol dell’1-0 di Deulofeu. Per poco non sigla il 3-1 all’87’
  • Anguissa 5.5: impreciso a tratti nella prima frazione di gara, perde una brutta palla all’8′ minuto quando per poco non lancia in porta l’Udinese con tutta la squadra sbilanciata in avanti. Male nel primo tempo, si sveglia un po’ nel secondo.
  • Lobotka 6: in ritardo sul gol di Deulofeu insieme al suo compagno di reparto. Nel secondo tempo alza i giri del motore come tutta la squadra.
  • Fabian 5: anche lui arriva tardi sul gol dell’Udinese. Clamorosa occasione al 40′ quando con il piatto sinistro la mette a colpo sicuro in porta, ma Silvestri con il piede ci arriva per un soffio. Dal 45′ Mertens 6.5: dà dinamicità al reparto, geometrie e velocità. Spalletti lo mette tra le linee comprendendo una mancanza di velocità sulla trequarti in fase di possesso.
  • Politano 6.5: uno dei migliori dei suoi. Dal suo lato preoccupa e non poco la difesa dell’Udinese. Più volte riesce ad arrivare sul fondo e a mettere dei traversoni interessanti in mezzo per Osimhen e Insigne. Dal 70′ Zielinski 6: gestisce bene in mezzo al campo, non incide particolarmente. Sbaglia il 3-1 in contropiede su assist di Osimhen.
  • Osimhen 7.5: combatte e fa reparto quasi da solo, i due centrali dell’Udinese fanno fatica a contenerlo soprattutto in velocità. Il migliore dei suoi con la doppietta che capovolge il match prima su assist di Mario Rui e poi di Di Lorenzo, a tratti infermabile per la difesa dell’Udinese.
  • Insigne 5.5: impreciso per uno dalle sue qualità, troppe palle buttate e nel primo tempo la catena con Mario Rui non funziona come vorrebbe Spalletti. Al 12′ trova una bella palla per Anguissa in profondità ma la difesa bianconera respinge senza affanni. Potrebbe fare sensibilmente meglio quando di testa viene pescato da Politano, ma l’attaccante di Frattamaggiore la butta alta sopra la traversa. Si rifa alla mezz’ora con uno splendido stop che mette a sedere il suo avversario, arriva alla conclusione, ma Silvestri compie un miracolo. Dall’88’ Elmas SV.
  • Spalletti 7: “Dobbiamo entrare con la testa nelle partite, altrimenti può venire fuori una gara problematica”. Così il tecnico aveva annunciato nel prepartita ai microfoni di DAZN. L’approccio dei suoi nel primo tempo è stato pessimo, ma il tecnico toscano è riuscito a strigliare i suoi negli spogliatoi del Maradona. I cambi hanno dato i loro frutti e la squadra del secondo tempo ha avuto, grazie a lui, completamente un altro atteggiamento.

Prossima partita Napoli

Da qui alla fine mancano otto partite alla Serie A per una lotta serratissima in chiave scudetto. La squadra di Spalletti ha a disposizione 24 punti per riuscire a superare in vetta alla classifica Milan e Inter.

Ecco le prossime partite del Napoli:

Advertisement. Scroll to continue reading.
  • 3 aprile 2022 ore: 17:00 Atalanta – Napoli
  • 10 aprile 2022 ore: 17:00 Napoli – Fiorentina
  • 16 aprile 2022 ore: 17:00 Napoli – Roma
  • 24 aprile 2022 ore: 17:00 Empoli – Napoli
  • 1 maggio 2022 ore: 17:00 Napoli – Sassuolo
  • 8 maggio 2022 ore: 17:00 Torino – Napoli
  • 15 maggio 2022 ore: 17:00 Napoli – Genoa
  • 22 maggio 2022 ore: 17:00 Spezia – Napoli

Ti potrebbe piacere anche

Calciomercato Napoli

Ultime notizie calciomercato Napoli, Aurelio De Laurentiis ha messo a segno un triplo colpo da scudetto. Non nascondiamoci, perché se gli azzurri dovessero riuscire...

Calciomercato Napoli

Ndombele al Napoli, visite mediche in corso a Villa Stuart.

Calciomercato Napoli

Raspadori è un nuovo calciatore del Napoli: accordo chiuso, oggi le visite mediche.

Calciomercato Napoli

Raspadori al Napoli, affare concluso: visite mediche a Villa Stuart.

Advertisement